Avvocati e tecnologie – un desk portatile al posto del telefono: tra i devoti del Blackberry e i sostenitori dell’Iphone.
Da Codice e Leggi, a iLex; da Quick Office ad Avocado, gli strumenti che consentono ai legali di avere sempre al seguito documenti e normative si moltiplicano.

Nell’epoca dell’informatizzazione pensare ad uno studio legale privo di connessioni, condivisioni, server, reti e sistemi gestionali è praticamente impossibile. Amanti dell’informatica o no, non si può ignorare il fatto che le nuove tecnologie abbiano trasformato la professione forense, snellendo alcuni passaggi farraginosi e consentendo una prassi pià snella. Con la “rivoluzione telefonica”, poi, degli ultimi anni e l’avvento di iPhone, Blackberry, Smartphone, le toghe hanno ulteriormente incrementato il loro indice di tecnologicità.

I nuovi strumenti di telefonia, consentono, infatti, di essere, dovunque ed in qualunque momento rintracciabili e in grado di rispondere a tutte le richieste dei clienti, oltre che tenersi informati e reperire, rapidamente, documenti e testi che occorrono.

C’è da dire, però, che il popolo degli avvocati si divide in due macro gruppi: i devoti al Blackberry e seguaci dell’iPhone.

“Tutti i professionisti senior utilizzano il Blackberry”, conferma Nicola Maria Metta dello Studio Legale Metta (SLM) di Bari. “Dal 2004 le funzioni del Blackberry si integrano perfettamente con la posta elettronica ed altre applicazioni per la migliore organizzazione delle attività del nostro Studio”. C’è poi chi si sta convertendo dal Blackberry al culto della “mela morsicata”: “In alcuni uffici del network Clifford Chance sono stati avviati progetti pilota per testare l’utilizzo dell’iPhone, come strumento di lavoro”, racconta Carlo Galli capo storico del dipartimento fiscale e socio responsabile per l’Information Technology in Italia, “anche se lo studio utilizza attualmente il Blackberry come standard globale”. (…)

(TopLegal , Anno VII – n. 5 – Maggio 2011)

Per maggiori informazioni su questo argomento contatta l’Avv. Nicola Maria Metta, responsabile del Dipartimento Internazionale.

Print Friendly, PDF & Email

© 2015-2022 Studio Legale Metta | P.IVA 00838600724 Corso Vittorio Emanuele II, 57 - 70122 BARI - Italy Tel. +39.080.5211125
Fax +39.080.62031151 | PRIVACY POLICY




logo-footer

Studio legale Metta